NadiaSK
guestbook

October 27, 2009

Nadiask.com testimonial Kodak

Filed under: Lucca Comics, video — Tags: , , , , — NadiaSK @ 2:18 pm

Come accennato un paio di post più sotto, la sottoscritta sarà la testimonial della Kodak durante Lucca Comics and Game 2009

kodak_zi8_angles1.jpg

Verrò fornita di una Kodak Zi8 e seguirò tutta la manifestazione attraverso videoreportage.
Niente da dire sulla videocamera in questione: Piccola, maneggevole e facilissima da usare, per un target metropolitano e modaiolo. Con il solo tocco di un pulsante, la Zi8 è l’ideale per girare i propri video e condividerli con tutti in modo semplice e veloce su Facebook e YouTube, e tutto in FULL HD!

Ogni giorno i video saranno caricati nella mia home page sotto la voce VIDEOBLOG (connessa direttamente al mio canale di youtube wwwnadiaskcom ) e riproposti qui sul weblog. Così ogni giorno potrete gustarvi le riprese da Lucca! Quindi restate sintonizzati!!!!!

Inoltre i video saranno messi in homepage del sito di Lucca e sul sito della Kodak.
Insomma non vi perderete un attimo dell’esperienza in Toscana!

kodak_itts_on_white_it_media.jpg

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

October 25, 2009

Buuuuuuuuuuuuuuuu

Filed under: my life — NadiaSK @ 1:52 am

E’ un suono che mi rulla in testa da un paio di giorni, ovvero da quando ho annunciato ai miei amici che passerò il Natale e Capodanno in Giappone abbandonandoli.
In effetti l’ha presa meglio mia madre che loro…. Quindi ora continuano a schernirmi e mi guardano e dicono Buuuu al solo sentire nominare queste due feste, o il sol levante.

Quindi ho pensato ai miei di Buuuuuu che ultimamente mi escono un pò dal cu..ore.

Buuuuuuuuu agli stipendi miseri e al: “Non è pagato, ma ti da taaaaaanta visibilità”
Buuuuuuuuu ai quei bastardi che mi hanno rotto il finestrino della macchina per rubare un portafogli vuoto.
Buuuuuuuuu al fatto che quando faccio un cosplay sembra che in casa sia scoppiata una bomba nucleare.
Buuuuuuuuu al fatto che ultimamente ho sempre la febbre.
Buuuuuuuuu a chi ti vuol far sentire in colpa, anche quando non ce l’hai.
Buuuuuuuuu a chi racconta idiozie solo per farsi credere più importante.
Buuuuuuuuu a chi si inventa meriti che non ha.
Buuuuuuuuu ai sottomessi e a chi non ha il coraggio di dire le cose in faccia, ti sorride e poi ti sparla dietro.
Buuuuuuuuu ai litigi.
Buuuuuuuuu all’autocelebrazione.
Buuuuuuuuu ai tempi lunghi per la mia casa nuova, che io questa qui non la sopporto più.
Buuuuuuuuu alle persone invidiose.
Buuuuuuuuu a chi dico io, perchè lo dico io.

Buuuuuuuuu

Menomale che di cose a “pollice in sù” ce ne sono parecchie nella vita :-)

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

October 23, 2009

A una persona speciale….

Filed under: Borgo7, amicizia — NadiaSK @ 12:42 am

birthday.jpg

Tanti auguri di BUON COMPLEANNO a MATTEO aka BORGO7

Ad un amico vero, indispensabile e sincero.
Ad una persona geniale, simpatica e buona.
Alla persona che più crede in me, come io credo in lui. E che a volte senza di lui non ce l’avrei mai fatta.
Alla persona che cura questo blog per il beneficio di tutti noi, con le sue recensioni, le sue idee, i suoi pensieri.
Ad una persona importantissima per me e che sempre lo sarà.

A Borgo, una parola che per me significa solo cose belle.

Ti voglio tanto tanto bene.

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

October 22, 2009

last cigarette (ma chi ci crede)

Filed under: Foreign events, Lucca Comics, cosplay — Tags: , , — NadiaSK @ 2:08 am

Ciao a tutti,

Lucca è ormai vicina e i costumi sono ancora in Working Progress.
Sto anche preparando la nuova versione di Lia che indosserò in occasione della fiera di J-Popcon in Danimarca dove sono stata invitata come ospite.
Purtroppo queste influenze continue non mi permettono di dedicarmi come voglio a niente…
Avrei voluto fare un paio di set prima della fiera toscana, ma per ora non ce l’ho fatta… Ma ho finalmente uppato le foto dell’Angel original!!!!!
Sicuramente a Lucca, approfittando delle bellissime location farò le foto

Elementarist dell’Elementarist di Granado Espada

Rah e di Rah di Lineage, sempre per mano del prode Matteo Arienti, alias Ciarenani, alias MatteoSK, che diventa sempre più bravo.

KODAK Zi8

Inoltre a Lucca preparatevi a vedermi con una KODAK Zi8 in mano, pronta a immortalare i momenti più belli di Lucca. Ma ve ne parlerò più in dettaglio entro il we. (grandi notizie!)
Per il resto ci sono poche novità e forse ci sono poche cose che voglio dire.
Ultimamente mi rendo conto di quanto la gratitudine sia un valore per pochi, di quanto le bugie per aumentare la propria autostima invece siano sempre più frequenti…
Ma ormai non mi stupisco più di nulla :-)
Una news però ve la voglio dare: NadiaSK.com vola di nuovo in Giappone, approfittando delle vacanze di Natale e di alcuni impegni lavorativi e cosplayosi in Sol Levante.

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

October 20, 2009

Anche i Super Eroi invecchiano…

Filed under: Borgo7, book — Tags: , , — Borgo7 @ 7:49 am

… è così che si intitola un breve articolo (più che altro una raccolta di immagini) che ho visto abbastanza recentemente sul sito di repubblica.it e ho (sor)riso tantissimo al vederlo. Del trafiletto descrittivo mi ha colpito in particolare questa frase:

“Leggo tutto sui miei soggetti per capirne la personalità - dichiara Donald - e creare così una vignetta basandomi sulla loro storia”.

perchè mi ha ricordato che lo fa anche NadiaSK quando sceglie un cosplay. Si informa, studia e legge (non immaginate quanto… a volte penso che abbia un giratempo). E poi interpreta, con performance al limite della perfezione, perchè riesce ad incarnare il personaggio…  e ci riesce anche quando non fa cosplay!

Il Donald a cui si fa riferimento non è nè Mc nè Duck, ma Donald Soffritti artista (bravissimo) ferrarese.

Vi consiglio una “rapida” visione di un estratto di ben 23 immagini e se vi piace di comprare anche il libro SUPERHEROES DECADENCE.

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

October 17, 2009

Bokusatsu Tenshi Dokuro-chan! Pipiru piru piru pipiru pi!

Dokuro chan[BORGO7]: Terminate le vicissitudini Romics, archiviato il WCS e in fase pre-Lucca, con un periodo di inizio delle nuove serie (siamo a un paio di episodi cadauna), in una di quelle desolate giornate a non fare nulla ritorniamo alla grande con una doppia recensione. Una sorta di double side della stessa medaglia.
Perchè io e Christian, nella stessa giornata ci siamo guardati in contemporanea e a 400 Km di distanza lo stesso anime.
Niente roba nuova, anno 2005 dal titolo quasi impronunciabile di Bokusatsu Tenshi Dokuro-chan .

[M. AZZONE]: L’opera nasce come light novel di Okayu Masaki e Torishimo ed è stato adattato in un anime di 8 episodi da 13 minuti circa l’uno prodotto da Geneon Entertainment. Nel 2007 sono stati prodotti altri due OAV da circa 25 minuti l’uno.
Prima della recensione vi consiglio di dare un’occhio alla sigla poiché mi sembra abbastanza esaustiva (LoL) per chiarirvi il contenuto e l’alto livello di demenzialità dell’anime:


Chi ha i nostri contatti su facebook avrà sicuramente riconosciuto il tormentone “Pipiru piru piru pipiru pi” che abbiamo ripetuto spesso e volentieri. Spero abbiate coscienza che ormai siete preda del “Pipiru piru piru pipiru pi” e che quindi resterà per sempre nei vostri incubi peggiori (muahahahahaha).[BORGO7]: Insomma si tratta di un anime classificabile in ecchi-demenziale-scolastico con quel tocco di super splatter.
Sì, una merda.

No, bello!
Non pretendiamo qualcosa di superlativo e figo.
Niente roba di classe.
Niente spunti cosplay.
Niente serie che passano alla storia.
A me è piaciuto. Lo so sembra un controsenso la mia recensione, ma in quel momento era perfetto.
Un anime dove il protagonista maschile è sostanzialmente un ragazzo normale spesso eccitato…[M. AZZONE]: quindi ASSOLUTAMENTE normale ^^
[BORGO7]: … che muore in continuazione per colpa di un “angelo della morte”, ma che gli vuole bene. Se già questo non è un controsenso…
Insomma la leggerezza della trama e l’inutilità della visione, fanno sì che ci scappino diverse risate.
L’ecchi è rilevante, non particolarmente spinto come in un’altro anime che forse non recensiremo…
[M. AZZONE]: puoi scordarti che ti scriva la recensione di quello!
[BORGO7]: … e che non vi svelo, o magari palese come in Queen’s Blade.
Mi è piaciuto anche per la linea del disegno piuttosto pulita essenziale, senza troppi fronzoli. Semplice come è l’intera opera.
Certo non lo guarderei più di una volta, ma è un piccolo “filmettino” comico con diversi momenti in cui capita di dire “eh se ci fossi stato io lì”. Sicuramente un playboy da bar (cit. Bar Sport, Stefano Benni) ne avrebbe raccontate di ogni e magari la trama sarebbe anche più interessante.
Se vi domandate “ma se muore sempre, come fa a resuscitare?” beh… “pipiru piru piru pipiru pi!” a tutti! ^^
Dokurochan[M. AZZONE]: Ed eccovi la trama esposta in maniera più esaustiva, giusto per completare l’opera.
La vita di Sakura Kusakabe viene sconvolta dall’improvvisa comparsa in casa sua di Dokuro-chan, un bellissimo angelo con tanto di ali e aureola che ha solo un problema: è un pelo (ma giusto un pelino) manesca. Infatti di tanto in tanto lo colpisce con la sua mazza ferrata Excalibolg (lol), uccidendolo sul colpo e smembrando il suo corpo, senza un valido motivo o semplicemente ogni volta che il ragazzo la guarda con aria da otaku pervertito. Naturalmente però, essendo un angelo ed avendo decisamente un debole per il ragazzo, subito dopo lo riporta in vita, promettendogli di non farlo più.
Diverse volte al giorno quindi Sakura si ritrova improvvisamente morto e resuscitato e la sua vita diventa un inferno.
Dokuro non vuole rivelargli il motivo per cui è stata inviata sulla terra per occuparsi di lui ed il mistero viene svelato solo con l’arrivo di Sabato, un altro angelo dalle corna di capra che rivela la verità al giovane: Dokuro è un angelo tornato indietro nel tempo per assassinarlo prima che il ragazzo trovi il modo di fermare la crescita delle donne a dodici anni e renderle immortali, creando un “paradiso dei pedofili in terra”. Siccome Dokuro non ha eseguito il suo compito, Sabato viene inviata per sistemare la faccenda una volta per tutte…

[BORGO7]: si, avete ragione una trama allucinante.

[M. AZZONE]: Premetto che non sono affatto un amante del genere demenziale; sono davvero pochi i prodotti di tal genere che riescono a strapparmi qualche risata, pur non essendo certo una persona poco incline allo scherzo (anzi!). Semplicemente quella eccessivamente demenziale è un tipo di comicità che non incontra i miei gusti. Devo dire però che la visione di “Bokusatsu Tenshi Dokuro-chan” è iniziata con buone premesse e inizialmente s’è dimostrata abbastanza divertente.Il peccato più grosso che trovo in quest’opera è che però, nonostante un avvio discreto, fatica a svilupparsi in una vera e propria trama e continua a vivacchiare di singoli episodi autoconclusivi scadendo col tempo di originalità. Lo schema narrativo di ogni puntata varia di poco: il povero Sakura che esplode in pezzi in un tot di modi diversi, Dokuro che lo resuscita, qualche mezza nudità e poco di più di questo. Nemmeno il rapporto tra i personaggi ha dei grossi sviluppi durante il susseguirsi degli episodi e la caratterizzazione rimane piuttosto superficiale. Probabilmente questa cosa è piuttosto normale in questo genere di prodotti, ma, ribadisco, non è il tipo di approccio narrativo che incontra i miei gusti.
Detto questo sembra che abbia smontato completamente la serie, per cui spendo qualche parola in suo favore.
Come ho già detto, indubbiamente nel suo genere il prodotto è decisamente più valido di molti altri di cui ho avuto occasione di prendere visione e lo consiglio decisamente per gli amanti del demenziale che abbiano voglia di farsi qualche risata a modo loro.
Il fatto stesso che abbia terminato di vederla fa capire che comunque l’anime risulta godibile e, come si suol dire, si lascia vedere. Solitamente le serie demenziali le casso dopo due puntate. ^^

[BORGO7]: un ultimo mio personale appunto, se nella vita vi trovaste mai di fronte un angelo, non toglietegli l’aureola… ma pipiru piru piru pipiru pi a tutti!!!

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

October 12, 2009

Eccomi di ritorno!!!

Filed under: Convention, Romics, Uncategorized, cosplay, work in progress — Tags: , , , — NadiaSK @ 7:25 pm

Ciao a tutti, eccomi di ritorno dal Romics!
Come sempre il Romics è un impegno che viene atteso con ansia ogni anno!
Sono soddisfatta del risultato ottenuto con il mio costume.
All’inizio ero un pò scettica, molto lontana dai miei soliti cosplay. Il pensiero di avere la faccia completamente irriconoscibile a causa della protesi di lattice per il musetto di Mia non mi faceva sentire a mio agio. Non mi riconoscevo quando mi guardavo allo specchio XD
Ma invece ha avuto un successone e ne sono felicissima.
Infatti poi saltellavo per tutta la fiera (Angel Team e Mogu testimoni, che pensavano fossi una pazza)

MIA - HACK
E ancora di più ho capito che io il cosplay lo amo proprio, mi diverto troppo… Mi piace viverlo, farlo, stare in fiera, stare sul palco…. Insomma… non potrei farne a meno.
Ci sono modi e modi di viverlo. C’è chi si stufa delle fiere e preferisce fare solo dei set fotografici. Chi pensa che fare i contest sia stupido, chi invece come me pensa che sia solo divertente (l’importante è viverlo nel modo giusto).
E a proposito di contest….. Il Romics purtroppo porta tanta felicità, ma anche tanti scontenti.
Purtroppo non tutte le coppie possono vincere l’agognato biglietto per il Giappone e c’è chi la prende bene e chi invece, forse a causa di sentirsi la vittoria già in tasca, la prende malissimo e lascia la fiera con una faccia scura….
Insomma ognuno in fondo la vive in un modo diverso…
Personalmente ci sono coppie che ho adorato, altre un pò meno, alcune le ho trovate divertenti, altre noiose e ripetitive.
Io tifavo per Lisard e Tatiana, e ammetto che fino alla fine pensavo avessero vinto.
La coppia di Trinity Blood di Marika e Daniela era molto bella (dopotutto Marika è una garanzia a livello sartoriale), ma la scenetta non era delle mie preferite. Riguardo all’Angel Team, a cui faccio i miei più grandi complimenti, con me giocavano in casa… Final Fantasy è nel mio cuore e non potevo non adorarle.
C’era anche una coppia di Code Geass, che viene poco nominata sui forum, forse perchè non sono molto conosciuti come cosplayer, che secondo me avrebbe meritato molto.
Ma alla fine la vincita è andata al veterano Buzzi e Giancarlo, con la coppia di Pegasus e Toro!!!!! Bravissimi ragazzi!!!!!

I miei complimenti a tutti, chi più chi meno, per il weeek-end del Romics!
E ora…. via a Luccaaaaaaa

P.S. nonostante il successone delle mie armature, sento il bisogno viscerale di fare qualcosa di sartoriale, quindi presto su questi schermi vedrete il making on del costume di Lia de Beaumont che l’autrice Kiriko Yumeji ha disegnato apposta per me. E scusate se è poco :-P

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

October 8, 2009

Romics 2009 la nostra scelta

Filed under: Romics, cosplay, work in progress — Tags: , , , , , , , — NadiaSK @ 2:28 am

Questo Road to Romics 2009 è stato lungo e travagliato per le mille sfortune varie e imprevisti che come al monopoli ne peschi uno ogni 2 caselle.
Ma io questa coppia la volevo fare…. anche se la strada sembrava tutta in salita… pezzi sbagliati, stoffa mancante…. un’odissea!!!! ma è stato divertente prepararlo, fare le prove della scenetta e pensare a cosa piaceva a noi, non agli altri…
Volevo dimostrare, soprattutto a me stessa, che non solo me la so cavare solo con pizzi e merletti, ma anche con armatura e trucco. Durante questi mesi ne abbiamo parlato e abbiamo lanciato qualche input… forse ora è il momento di essere più chiari

Indizio nel post “ma anche alcuni particolari del mio costume sono molto in “auge” quest’anno”

eccole … le spalline anni 80 !!

altro indizio : “è il colore dell’anno” e a meno di forti daltonismi l’avete capito …

Insomma… non lo avete ancora capito cosa portiamo io e Isma???

 

 

… se vi state chiedendo allora a cosa è servito il pinguino…. lo scoprirete domenica ^^

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

October 3, 2009

Le tre C per conquistare il Sol Levante

Filed under: Borgo7, Giappone — Tags: , , , — Borgo7 @ 12:13 am

Flag JapanImage by erjkprunczyk via Flickr

Riprendo in mano un articolo che avevo ritagliato dal sole 24 ore del 15 settembre. Mi avevano colpito un paio di pagine che parlavano del paese del quale, più o meno indistintamente siamo legati e ci appassiona (e io me ne sono letteralmente innamorato): il Giappone.

Il titolo è “Le tre C per fare affari nel Sol levante“, ed è firmato S.Car.

In questo articolo intervistavano Adriano Villa, il primo avvocato italiano ammesso alla pratica legale nel paese, ha presieduto la camera di commercio italiana in giappone, consulente per l’ Ashai Law Offices (maggiore studio legale del giapponese). E spiegava in modo molto chiaro e devo dire anche piuttosto semplice e capibile da tutti il (passatemi il termine) “sistema giapponese” e sulla mentalità che bisogna avere per pensare di fare un business con e in Giappone. Personalmente ho trovato molto interessante ed adattabile anche ad un concetto più vasto e non solo legato all’interesse economico.

Ripresento le tre “c” proposte, che effettivamente sono il cardine di tutto:

  • Conoscenza: riferito proprio alla cultura e alle tradizioni giapponesi. Importante se non fondamentale sapere chi abbiamo davanti, quali sono i loro modi comportarsi e di gestire le cose (in primo contatto) e anche come vivono (mi son balzate alla mente eventuali festività locali…)
  • Comunicazione: l’articolo parla chiaro, ovvero reclutare SEMPRE i migliori interpreti, anche se costosi. Non risparmiare su questo. Durante le trattative o quando si vuole esporre un concetto mai usare termini complessi ed essere molto chiari e precisi. Riporto anche un piccolo quote dell’articolo in questo punto “… il problema della comunicazione è forse uno dei maggiori ostacoli, soprattutto quando si ha a che fare con interlocutori che non hanno avuto eccessive esposizioni internazionali . Purtroppo, in non pochi casi, l’interprete giapponese può essere anche tanto timido e/o orgoglioso da non ammettere di non avere capito quanto dovrebbe tradurre, e da finir per tradurre solo più o meno quanto crede di aver capito…”. Consiglian quindi di ripetere anche il concetto più volte e chiedere se va ripetuto. Inoltre sottolineano di non fare troppo gli “amiconi”, in quanto le persone si danno del lei per rispetto anche dopo 50 anni di amicizia.
  • Contrattualistica: (questo punto è forse il solo legato prettamente al lato economico). E indica di farli scrivere in inglese per evitare problemi di interpretazione, infatti il giapponese è spesso fonte di ambiguità. Meglio una lingua neutra internazionale. NON fare contratti prolissi ma nemmeno troppo generici. In medias res, come dicevano i latini. Tuttavia i giapponesi sono abituati a contratti molto semplici, derivanti spesso dal primo punto, cioè la loro cultura e il modo di approcciarsi.

Trovai questo articolo veramente interessante, chiaro… mi piacerebbe proporvelo come ritaglio, spero prima o poi di riattivare lo scanner, ma ho qualche problema ultimamente.

Spunti di riflessione? Un miliardo. Io sono rimasto affascinato, perchè nel mio recente viaggio ho trovato tutto quanto letto e a tutt’oggi ne sono ancora innamorato, del loro modo di fare e di porsi… abbiamo tanto da imparare ma possiamo sempre dire la nostra. In fondo siamo italiani no?

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

Powered by WordPress

Twitter links powered by Tweet This v1.6, a WordPress plugin for Twitter.


desing & making: Petra Lucchini