NadiaSK
guestbook

September 29, 2009

Animazione Medievale al Castello di Rossino

Filed under: Borgo7, Convention, amicizia, news — Tags: , , , , — Borgo7 @ 10:33 pm

Segnalo più che volentieri questa iniziativa ed evento!

Per chi riesce ad andarci consiglio caldamende di parteciparvi, fare tante foto ed inviarcele! Attendiamo anche resonconti per chi ci va, con le vostre impressioni… troverete anche il nostro recensore Messer Azzone!

Domenica 4 Ottobre - Castello di Rossino, Frazione di Calolziocorte
Giornata di Animazione del Castello
A cura dell’Associazione Rievocazioni Storiche (Ars) di Lecco

Nell’ambito dell’iniziativa “In Loco de Calolcio, IX Settimana dei Beni Culturali”
organizzata dal comune di Calolziocorte (LC)

 

Programma

Ore 10.30—Apertura castello
All’interno: tenda del cavaliere, banco dimostrativo del falegname storico, banco espositivo dell’armaiolo, cucina storica, ricamatrici, area per le dimostrazioni di combattimento
Durante la mattinata:
visita ai giardino del castello, attività dimostrative ai banchi, simulazioni di combattimento e di fanteria

Durante il pomeriggio:
Ore 14.30 - Animazione “Esercitazione della milizia”

Ore 15.00 - Spettacolo
“Clerici Vagantes”
I Clerici Vagantes sono un duo di giullari che propone uno spettacolo comico e goliardico arricchito da molte abilità diverse: entrambi suonano (ghironda, piffero, tamburi), entrambi cantano, sono entrambi giocolieri e sputafuoco, si servono di pupazzi con le loro stesse facce, montano e smontano trampoli in un batter d’occhio… condendo il tutto con rime, pantomime, parodie. Hanno grande facilità di improvvisazione e la battuta sempre pronta e arguta. Uno spettacolo ricco, spumeggiante, e, nel campo delle rievocazioni storiche italiane, assolutamente unico.

Ore 16.00
- Giostra cavalleresca
Quattro valorosi cavalieri in armatura si sfideranno all’ultimo colpo per la conquista del titolo di “Defensor Leuci”
Ore 17.00 - Saluti e chiusura della giornata

Animazione Medievale al Castello di Rossino

Testo e locandina Realizzata da Christian Angioletti - 2009 - (ARS Lecco)(http://www.ars.lecco.it)
Le foto proprietà ARS Lecco e Clerici Vagantes (http://www.spettacoliatuttotondo.it)

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

September 28, 2009

Picture of the Week! Katou Chocolate!

Filed under: Picture of the Week — Tags: , , , — NadiaSK @ 10:51 am

Katou Chocolate!

Durante il Sigurtà Elena (ShadowWings) mi ha scattato delle bellissime foto di Katou Chocolate, eccovi una preview!
Grazie mille Elena e a tutti gli altri fotografi che hanno fatto moltissimi shooting a noi cosplayer!

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

September 27, 2009

Spice and Wolf

Filed under: Borgo7, guest post, manga anime — Tags: , , , , , , — Borgo7 @ 9:57 am

Horo figureImage by Wolfhowl via Flickr

Intanto che giochiamo all’investigatore, con i vari indizi e rumors, divertendoci a “scoprire” quali siano i cosplay di Romics 2009 (non solo di NadiaSK ^^), stacchiamo un po’ per la nuova recensione di Messer Azzone!

Ed eccoci alla mia quarta recensione.
Prima però una tiratina di orecchie visto che non avete commentato quella precedente: per cui se non vi interessa neanche questa, qui lo dico e qui lo nego, entro in sciopero (scherzo XD).

Spice and Wolf (Ookami to Koushinryou, ma trovo che suoni decisamente meglio la versione inglese ^^) è un anime tratto da una serie di light novel scritte da Isuna Hasekura e prodotto da IMAGIN , la cui prima serie risale al 2008 e consta di 12+1 episodi (il settimo episodio è uscito solo in DVD). Di questo anime è attualmente in onda in giappone la seconda serie, che è stata preceduta da un OAV (Spice and Wolf II - Act. 0).

Ecco la trama (wiki rulez, ma era scritta da cani e ho dovuto sistemarla :P).
wolfgirlSpice and Wolf è ambientato nell’Europa del tardo-medioevo (n.d.s. da “esperto” direi che è più tardo-rinascimentale visto che sono citati prodotti arrivati dopo la scoperta dell’America).
La popolazione di un piccolo paese, in un tempo non precisato, strinse un patto con un dio lupo per garantirsi buoni raccolti di grano. Durante la preparazione della festa in onore del dio un giovane mercante di nome Lawrence trova sul suo carro una bellissima ragazza nuda con orecchie e coda da lupo. La ragazza si presenta come Horo, che è lo stesso nome della divinità, e chiede al ragazzo di riportarla al nord dove è nata. Il mercante, inizialmente scettico, pretende che gli dimostri che è veramente lei la Dea; la ragazza esaudisce la sua richiesta e si trasforma in un lupo dalle dimensioni enormi terrorizzando il poveretto, dopodiché sparisce.
Lawrence torna quindi al paese e lì durante la festa rifiuta le avances di Cloe (un’allieva mercante che gli è molto legata). Tornato alla locanda ritrova la Dea lupo nella sua camera e decide di aiutarla a tornare a casa.
Horo, durante il viaggio, mostra un’enorme esperienza nel commercio tanto da sorprendere l’esperto mercante Lawrence. I due vengono però presi di mira dalla Chiesa che non mostra nessuna tolleranza per i Pagani e le loro divinità; scoprono poi in seguito che l’esecutrice dei voleri della Chiesa è la stessa Cloe, ma riescono a fuggire.
Proseguono quindi il loro viaggio affrontando varie difficoltà di carattere economico-commerciale o culturale-religioso. Gradualmente la personalità di Horo emerge: è una Dea dalla grande forza ed esperienza, ma anche dal fragile cuore. Tra Horo e Lawrence s’instaura un rapporto profondo…

Innanzitutto voglio subito precisare che Spice and Wolf è un anime molto molto particolare, pertanto a differenza di quelli citati precedentemente potrebbe non incontrare il favore e le preferenze di tutti. Non aspettatevi un ritmo serrato e azione, perché non sono certo questi aspetti che caratterizzano quest’opera: si tratta invece di una serie decisamente lenta e con tante sequenze discorsive, che utilizza anche parecchi termini tecnico-economici.

Altre critiche a quest’anime sono arrivate per quanto riguarda il disegno e l’animazione, per molti non all’altezza dell’opera, tant’è che mi risulta, ma non vorrei sbagliarmi, che per la seconda serie sia stato variato in parte il team addetto alla produzione (anche se devo dire che se questo è vero, da profano non noto queste grandi differenze). Personalmente io non trovo che l’aspetto grafico sia inadeguato e che anzi si adatti molto alle caratteristiche dell’anime: lo trovo delicato e piacevole, quasi soffice a volte, come lo è lo scorrere della trama dell’opera.
La colonna sonora è ovviamente di taglio “medievaleggiante” (diciamo così anche se il paragone non mi piace :P). Per quanto riguarda le sigle preferisco decisamente quelle della prima serie ed in particolare l’ending, Ringo Biyori di Rocky Chack, molto ritmato e cantato tutto in inglese:

Detto questo io ho amato Spice and Wolf fin dalla prima puntata. La lentezza della trama si compensa ampiamente con la caratterizzazione dei personaggi e con la suspence che ti porta ogni volta ad aspettare con impazienza l’uscita della puntata seguente.
spice and wolfHoro in particolare è adorabile, ma allo stesso tempo molto femminile, forse il personaggio con più sex-appeal (d’altronde è una Dea con 500 anni di esperienza sulle spalle, mica pizza e fichi!) che abbia trovato finora in un anime: il modo con cui stuzzica il povero Lawrence, che col tempo imparerà a difendersi meglio dalle sue lusinghe, è impagabile e mi strappa ogni volta un sorriso. Tra un nuovo affare da fare e il solito problema da risolvere, i siparietti che si svolgono tra i due innamorati, perché tali sono, sono davvero qualcosa di imperdibile e il realismo è tale che risulta impossibile per chi ha una certa maturità non immedesimarsi nella situazione.
Per questo ritengo che Spice and Wolf sia una di quelle opere che si apprezzano di più con l’età e pertanto, anche se la adoro, non mi offendo se qualcuno mi dice che non ha incontrato i suoi favori, poiché mi sembra assolutamente comprensibile che un ragazzino, le cui aspettative sono solitamente altre, la possa trovare lenta e noisa.

Mi auguro che possiate anche voi godervi questa serie e che la apprezziate come ho fatto io. Ovviamente attendo sempre il vostro prezioso parere.
Alla prossima! ^^

Ancora Grazie a Messer Azzone per il contributo nella recensione per il NadiaSK Blog! 

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

September 25, 2009

Il ritorno del Professor Layton! + indizio

Filed under: news, videogame — Tags: , , , , — NadiaSK @ 1:12 am

Domani, o meglio oggi data l’ora, esce finalmente il secondo capitolo del Professor Layton per Nintendo DS: Il Professor Layton e lo scrigno di Pandora.

Misteri, enigmi e rompicapi a non finire!
Per chi non conoscesse il videogioco e volesse saperne di più, vi invito a visitare questo link e a gustarvi questo promo:

 

Per il resto continuano le mie avventure alle sfilate milanesi e per rimanere in tema con entrambi, vi lascio con un indizio: non solo il colori, ma anche alcuni particolari del mio costume sono molto in “auge” quest’anno.
Lo so è un pò difficile come indizio, ma confido in voi :-P

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

September 24, 2009

La pazzia

Filed under: cosplay, my life, work in progress — Tags: , , , , — NadiaSK @ 2:51 am

Sìsì, sono decisamente sull’orlo di una crisi di nervi… e mi scappa da ridere.
In questo momento credo che il mio socio/coinquilino acquisito mi voglia uccidere perchè è da circa tre ore che faccio avanti indietro dalla sala a camera sua per fargli vedere e rivedere mille volte le stoffe che ho in casa, le quali alcune differiscono solo di una leggera tonalità.
E io ora inizio a vedere tutto dello stesso colore.

Forse dovevo fare una premessa:

Non è che mi sono svegliata oggi per trovare la stoffa del mio costume per il Romics. No… ce l’avrò in casa da circa un 8 mesi (vi dicevo che era un costume che volevo fare da tempo). Purtroppo, beata incoscienza, ho fatto un errore tecnico.
Insomma la stoffa perfetta alla vista, non è per niente perfetta indosso. E non c’è niente che mi farà cambiare idea.
Dopo aver passato due settimane dietro a questo pezzo (proprio a causa della stoffa non perfetta addosso) mi rendo conto che nada de nada, nisba, au revoir, adieu…. non c’è niente da fare. Devo cambiare tiro.
E fin qui tutto quasi facile, perchè ho la sfacciata fortuna di avere a disposizione una varietà di tessuti della tonalità forse ancora più perfetta…. perchè (e aggiungerei nuovamente che culo) è il colore dell’anno.
MA e aggiungo MA il problema è che devo trovare nello stesso identico colore anche un altro tipo di tessuto… e non ce la farò mai.
Quindi continuo a guardare tutti i miei scampoli nella speranza che cambino colore nella notte. Magari esiste la fata del cosplay e mi viene incontro. Dopo tutto sono sempre stata una cosplayer diligente e buona.
Vedete sto impazzendo…. mi ritroveranno sommersa di scampoli che agonizzo e recito la scala dei colori.

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

September 22, 2009

Cosplayer Messicana Aggredita dal fidanzato

Filed under: cosplay, news — Tags: , , , , — Borgo7 @ 10:00 pm

The Mexican National Flag from 1934 until 1968...Image via Wikipedia

Certe volte rimango veramente basito da alcune notizie che arrivano.

Non parlo di cronaca rosa e spettegolezzi nostrani, ma di un fatto avvenuto oltreoceano. Una “nostra collega” cosplayer messicana GRETTEL RODRÍGUEZ ALMEIDA (grettelcosplay), è stata colpita dal suo ragazzo GERMÁN ALYN ORTEGA HERNÁNDEZ con un coltello da cucina (lui è un cuoco) con lesioni in diverse parti del corpo.

Pazzia, follia, gesto sconsiderato? Sembra che non volesse farlo “è che hanno lottato con un coltello nelle mani“.

Gelosia. La ragazza adorava il cosplay, impersonava i suoi personaggi preferiti di anime o manga ed era promotrice di una serie di eventi messicani. Incompatibile forse con il carattere del ragazzo, che subito dopo il gesto ha tentato una fuga ma bloccato presto dalla polizia.

Sono sbigottito da quanto son venuto a conoscenza… insomma non stiamo parlando di un litigio o di parole che volano. Si è arrivati a colpire (ripetutamente) una persona con violenza.

Indipendentemente che sia una cosa legata al mondo del cosplay o meno, è una cosa deplorevole e spregevole.

Io mi auguro che tra di noi (ma anche nel mondo ovviamente) nessuno debba subire delle cose simili, insomma siamo nati liberi e liberamente dobbiamo poter esprimere quello che abbiamo dentro. Nessuno deve tapparci le ali o limitarci e siamo noi a dover scegliere cosa fare e quando. Se abbiamo accanto una persona che non ci rispetta (in primis) è meglio lasciarla andare per la sua strada, camminando se ne incontreranno di migliori.

Sicuramente siamo vicini alla nostra “collega” cosplayer in questo momento difficile, sperando che guarisca dalle ferite presto e che torni a fare quello che già prima faceva molto bene nel (citando l’articolo linkato) “mundo de caramelo”.

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

September 20, 2009

Sailor Saturn from Bishōjo Senshi Sērā Mūn Musical Version!!!!

Filed under: cosplay, new gallery — Tags: , , , — NadiaSK @ 11:32 pm

New Photo-Set. Clicca qui per visualizzarlo!

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

September 19, 2009

Romics 2009

Filed under: Borgo7, Convention, Romics, cosplay — Tags: , , , , — Borgo7 @ 12:54 pm

Dopo aver presentato la vittima del cosplay, e aver annunciato che parteciperà e con chi, ho voluto intervistare la padrona del sito e del blog per dirci qualcosina di più di queste due notiziole.

Manca poco più di 3 settimane al grande evento del Romics 2009, tutte le coppie (gruppi e/o singoli) sono in trepidante fase di completamento o comunque sulla via del finire e rifinire i propri costumi. Mi ricordo il settembre del 2007 quando ci fù uno stravolgimento di piani e in un mese circa la coppia Martina (Martychan) Arnaldi e Nadia (NadiaSK) Baiardi tirò fuori i costumi di Five Star Stories, con i quali vinsero la selezione per il WCS. Momenti indimenticabili, un po’ da neuro, ma indimenticabili.

I lettori si saranno anche rotti di leggere cose inutili e iniziamo la piccola intervista:

B7: Partiamo un po’ dal passato, dopo che il nome con cui farai coppia è uscito, mi è tornato in mente il Romics del 2006. Ifrit - Shiva, prima durante e dopo il palco, cosa ti ricordi di quel romics?

NSK: Mi ricordo le giornate passate sul mio balcone a finire il busto di Ifrit, le mille mila extension usate per la parrucca di Shiva e la nostra incredulità quando vedevamo i nostri costumi prendere vita… perchè alla fine non ci credevamo manco noi che li avremmo finiti. Mi ricordo il lavoro di coppia… mi ricordo il pubblico del romics che ha esultato quando siamo saliti sul palco, anche se io non sentivo nulla….E quando Simona dei MK mi ha abbracciato sul palco quando ci hanno consegnato il premio… Mi ricordo che isma stava morendo di caldo dentro quel costume e io avevo un mal di testa incredibile a causa dei miei 15 kili di parrucca. Ma soprattutto mi ricordo quanto ci siamo divertiti, prima, durante e dopo.

B7: Faccio la pulce e chiedo: sempre tutto rosa e fiori, ma non ci sono mai momenti di scazzo tra amici? se si, cosa e quando?

NSK: Gli scazzi ci possono sempre essere, soprattutto quando si prepara qualcosa di importante e nel frattempo si hanno altre millemila cose da fare. L’importante è superarli. E’ lì che si vede la differenza. Riguardo al 2006 non mi ricordo nulla di particolare. Solo di un pomeriggio in cui eravamo già a Roma e Ismaele era nervoso, ma non ricordo per cosa…

B7: La scelta di cosa portare è sempre molto complicata, questa volta? Come siete arrivati alla vostra decisione ?

NSK: In realtà è stata una decisione moooooooolto travagliata. Ma qui urge una premessa: Martina era riuscita a convincermi a rifare il Romics più per scherzo che per altro. Ma poi come sapete lei ha smesso di fare cosplay e appena la notizia è giunta, alcuni cosplayer, tra cui Ismaele, mi hanno chiesto di partecipare in coppia per puntare al WCS, ma io dissi di no a chiunque, per vari motivi… un pò per la voglia, un pò perchè sappiamo tutti che già vincere le selezioni una volta è difficile, figuriamoci due. Quindi non volevo precludere la vittoria a nessuno. Poi sono subentrati altri fattori… Uno è che in Italia non esiste un palco come il Romics per esibirsi in coppia, c’è il Cartoomics con Re e Regina, ma non è la stessa cosa. E questa coppia volevo portarla da tempo e la voglia di fare il mio costume era tanta. Ma più importante di tutto sono state le parole di Ismaele: “Io lo so che mi dici di no perchè non vuoi farmi perdere, ma io tra farlo con qualcun altro, non divertirmi e vincere e farlo con te, divertirmi e non vincere, preferisco la seconda.” Ipocrisia o no, io gli credo e tra le 5/6 persone che me lo hanno chiesto alla fine lui è l’unico che mi ha convinto :D

In realtà io ho quasi imposto a Ismaele cosa portare…. Abbiamo vagliato un paio di idee, ma come dicevo prima avevo un costume ben preciso in mente da fare e volevo fare quello. Non so se sarà un costume vincente, ma non importa. A noi piace un sacco *_*

B7: Scelta non particolarmente complicata… e il costume? Cosa vi sta o vi ha impegnato di più? Vi siete divisi i compiti? Cosa vi ha divertito di più?

NSK: Arghhhhh il costume è una croce, più che altro per i materiali… naturalmente ci siamo divisi i compiti, io mi sono occupata di alcune parti di armatura e del mio vestito e Isma di altre parti più tecniche e di alcuni props. Lavoriamo in gruppo e ci consultiamo su ogni pezzo. Ci vediamo per provare la scenetta e per provare le varie parti insieme. Personalmente quello che mi sta impegnando di più è la totalità del mio costume e alcune parti di armatura che ho dovuto rifare perchè non erano corrette.

B7: Da quale delle altre coppie che sai che partecipano ti aspetti una grande performance (sia in vista Romics che WCS)?

NSK: Mi aspetto di vedere le solite coppie che partecipano ogni anno. Personalmente sono curiosa di vedere le performance dell’Angel Team, di Stante e Raffaella e Tatiana e Lisard di cui adoro profondamente i cosplay.

B7: Conclusione di rito; un auto-augurio per voi e un augurio per gli altri team!

NSK: Io ci auto-auguro di fare un grande spettacolo e di ripetere l’emozione di Shiva e Ifrit. E perchè no, mi auguro anche di vincere. Agli altri team dico che spero si siano divertiti a preparare i loro costumi e che vincere le selezioni per il WCS è una bellissima soddisfazione che non si dimentica mai, quindi di godersela fino in fondo.

Dopo questa intervista … non ci resta che aspettare l’atteso annuncio di COSA la coppia porterà a Romics 2009… prossimamente sempre sulle pagine del NadiaSK blog!

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

September 18, 2009

Manga Impact alla Mole Antonelliana

Filed under: Borgo7, cinema, manga anime, tempo libero — Tags: , , , — Borgo7 @ 11:21 am

Torino, ItaliaImage via Wikipedia

Tramite questo articolo dal sito di repubblica, sono venuto a conoscenza e divulgo per tutti i lettori torinesi (e non) [anche se con un giorno di ritardo perchè l’articolo è datato 17 settembre di Fabiola Palmieri].

Link alla pagina con delle immagini su  “Il mio vicino Totoro” di Hayao Miyazaki. Uscito in anteprima il 17 settembre.

Alcuni piccoli stralci dell’articolo:

“Si comincia subito con il regista Koji Morimoto, ospite d´onore dell´apertura, che stasera alle 21 presenta Genius Party Beyond…”

 ”La poderosa retrospettiva sui film di animazione giapponese che andrà avanti fino a dicembre, mostrerà più di 60 prodotti, che con una media di due ore di durata ciascuno, fanno ben 120 ore di anime…”

“…e la mostra mercato di fumetti e oggetti, domenica 27 settembre, davanti alla Mole…”

Se qualcuno vi partecipa siamo molto curiosi sulle impressioni! ^^

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

September 17, 2009

Nogizaka Haruka no Himitsu

Filed under: Borgo7, guest post, manga anime — Tags: , , — Borgo7 @ 9:46 am

In attesa del post di sabato con qualche anticipazione sul Romics 2009… la recensione di Messer Azzone su un’altro anime!

Nogizaka Haruka

Ho fatto passare qualche giorno (n.d.r. e anche noi…) in più per darvi la possibilità di gustarvi Zero no Tsukaima  (approposito, attendo di conoscere le vostre impressioni su questo anime che adoro ^^) ed eccomi con una nuova recensione. Questa volta parliamo di un altra opera breve autoconclusiva sulle dimensioni di Midori no Hibi .

Trattasi di Nogizaka Haruka no Himitsu  - in italiano “Il segreto di Haruka Nogizaka” - serie in 12 episodi tratta dalla light novel di YÅ«saku Igarashi  e prodotta da Geneon Entertainment  e Studio Barcelona .

Iniziamo con la trama (ci prostriamo sempre a wikipedia che ci dà una mano anche se io la integro ampiamente ^^).
L’anime è ambientato in una scuola privata giapponese, la Hakujō Academy, ed è incentrato sul protagonista maschile YÅ«to Ayase e sulla sua compagna di classe Haruka Nogizaka.
YÅ«to è un ragazzo ordinario, piuttosto schivo, poco appariscente ed apparentemente non particolarmente attratto dal sesso opposto. Il suo amico d’infanzia Nobunaga Asakura è un otaku all’ennesimo livello: frequenta la sua stessa scuola e spesso, a causa della sua passione, lo trascina in situazioni piuttosto imbarazzanti per il comune senso del pudore. Proprio per questo motivo YÅ«to ha stimolato una lieve avversione repulsiva al mondo degli anime e dei manga.
Al contrario Haruka è molto bella, intelligente e (n.d.r. schifosamente XD ) ricca; per questo motivo viene considerata come la ragazza inarrivabile della scuola ed è ammirata da tutti i suoi compagni di classe che l’hanno soprannominata “Nuit Étoile” (La stella luminosa della notte) e “Lumière du Clavier” (La splendente principessa del piano).
Un giorno Nobunaga mette YÅ«to nella solita situazione “sconveniente” chiedendogli di riconsegnare al posto suo alla biblioteca scolastica una pubblicazione periodica per otaku. Qui per caso il ragazzo incontra Haruka e, sempre casualmente, scopre il suo segreto: la ragazza più ambita della scuola è in realtà un’appassionata all’ennesimo livello di anime, manga e di tutta la cultura inerente. Questa passione, nata da un episodio che risale all’infanzia della ragazza, è ritenuta però inutile e dannosa per il prestigio della famiglia dal padre di Haruka e quindi tenuta nascosta a tutti, parenti compresi. Per questa ragione YÅ«to promette ad Haruka di mantenere il segreto e questa situazione creerà tra i due un forte legame che nel corso della storia si svilupperà, sostenuto anche dalla sorella minore di Haruka e dalle due cameriere di casa Nogizaka.

Iniziamo con le mie impressioni. Sebbene riconosco che sia un gradino sotto rispetto alle due opere che ho avuto modo di recensire precedentemente - e ne conto tre considerando anche Toradora!  che è stata recensita da Borgo - ho molto apprezzato questo anime che risulta molto godibile, per niente noioso e ritengo apprezzabile da parte di un’utenza abbastanza vasta.
Nonostante la trama possa risultare a prima vista piuttosto scontata, personalmente ho trovato che gli spunti di partenza siano abbastanza originali rispetto ad altre opere analoghe che ho avuto occasione di vedere. Anche durante l’evolversi della storia avvengono situazioni che per l’appassionato di animazione giapponese hanno solitamente un finale standard piuttosto scontato, ma che invece colgono di sorpresa. E’ sintomatico per esempio che un’amica, quando gliene ho parlato e dopo aver visto la sigla iniziale - Tomadoi Bitter Tune:

mi abbia detto: “non mi piacciono le storie di triangoli amorosi”… sbagliandosi di grosso! XD
La particolarità di questo anime però più interessante e più coinvolgente per l’appassionato di animazione giapponese è il forte richiamo alla cultura otaku (Akihabara, il Comiket, ovviamente il Cosplay e sicuramente chi conosce meglio di me questo mondo ne troverà tanti altri) ed i riferimenti ad altri anime (in primis - e che tra l’altro apprezzo molto - Shakugan no Shana ).
Se devo fare un paragone, magari azzardato, mi viene subito in mente Genshiken (n.d.r faremo la recensione anche di questo anime/manga prima e seconda serie) - in Italia conosciuto come Otaku Club - che è il manga per eccellenza che descrive la generazione otaku. I maligni penserebbero subito che Nogizaka Haruka ne ricalchi il successo, ma, dato che sono maligno io stesso (ehehehe), ho controllato le date di prima pubblicazione e vedo la cosa altamente improbabile poiché le opere sono praticamente contemporanee.

Per il resto animazioni e disegni sono di stile piuttosto classico e di buon livello, le musiche le ho trovate apprezzabili (ma come avrete capito nelle mie preferenze queste cose contano relativamente).
In conclusione ritengo che, sebbene sia caratterizzato da una certa semplicità e non tratti argomenti particolarmente complessi, possa considerarsi un anime da prendere in considerazione per l’appassionato di animazione giapponese contemporanea che abbia voglia di gustarsi qualcosa di leggero e poco impegnativo, ma non molto consigliabile per il neofita che per ovvi motivi potrebbe capirne ben poco.
Insomma, dategli un’occhiata ed io rimango qui in attesa delle vostre impressioni. ^^

Ancora un grazie a M.A. per il prezioso contributo al NadiaSK Blog!

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

Newer Posts »

Powered by WordPress

Twitter links powered by Tweet This v1.6, a WordPress plugin for Twitter.


desing & making: Petra Lucchini