NadiaSK
guestbook

September 16, 2010

Tanti Auguriiiii

Filed under: Uncategorized — Tags: — NadiaSK @ 9:26 pm

torta

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

July 16, 2010

Angel Beats

Filed under: Uncategorized — Tags: , , , , — Borgo7 @ 8:56 am

angel-beats-11.png

Finito già da diverso tempo uno degli anime della stagione primaverile che più mi ha sbalordito: Angel Beats. (attenzione al link sulla wikipedia qui linkato per tutti i dettagli, il punto PLOT è un gigaspoiler minuzioso di tutta la serie …)

Un anime, che ancor prima di uscire, era stato etichettato come il nuovo “Haruhi Suzumiya“.

Su questo avrei ampiamente da ridire, Haruhi è e rimarrà per sempre Haruhi, unica ed inimitabile.

Infatti con MoHS centra molto poco. Forse l’ambiente in cui si svolgono le vicende (pseudo-scuola) e forse perchè la protagonista, Yuri Nakamura, ce la ricorda  un po’ ma niente più.

Immediatamente vengono svelati alcuni capisaldi dell’anime, che lo rendono a suo modo unico.

Non è immediato chi sono realmente i protagonisti dell’anime, si perchè questo è un anime dove è il gruppo che conta. Un anime dove non c’è UN protagonista, ma più (ovviamente non tutti sono protagonisti stretti).

Lo si impara ad apprezzare con l’avanzare degli episodi per arrivare all’apice come da previsione all’ultimo e tredicesimo episodio, tuttavia da un finale aperto ma conclusivo ovvero non penso faranno una seconda stagione.
Onestamente questo anime, dovrebbe rimanere così e non forzarlo con una seconda serie. Non conosco l’eventuale manga dove forse prosegue la storia come spesso accade nei riadattamenti in cartone animato.

Una svolta, con una bellissima idea che non spoilero, avviene a metà circa della serie, tuttavia non portata avanti come credevo, sebbene poi ripresa piano piano con l’avanzare e l’avvicinarsi all’epilogo finale.

Sicuramente una serie molto piacevole, che ha saputo attirare molto la mia attenzione. Disegni semplici ma precisi. Poco o niente lasciato al caso, dettagli dove servono. Un occhio attento noterebbe molti particolari nelle scene e negli ambienti (soprattutto scolastici-liceali), ben curato.

Una serie che è riuscita a miscelare ottimamente come un buon drink, assurdità e divertimenti a serietà e tristezza. Una serie che fa anche riflettere, per aver concentrato in se (una per ogni personaggio) diverse tematiche, diversi stili e modi di “vivere” e di “aver vissuto” la propria vita e del perchè sono così.

Decisamente contento  di averlo visto, di averlo seguito passo passo, ansioso di voler sapere già come era l’episodio successivo.

Si, sono soddisfatto del tempo dedicatogli.

E voi? L’avete seguito? Lo seguirete? Che anime avete visto di recente? 

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

June 18, 2010

uff uff che fatica

Filed under: Uncategorized — NadiaSK @ 2:45 pm

Ciao!

Negli ultimi tempi sono stata presissima con il lavoro.  In preparazione per l’imminente partenza di Palermo il cosplay è quindi stato messo un pò da parte, ma spero di poter recuperare.

Anche Matteo si sta dando da fare con il suo costume di Gurren, sono molto orgogliosa di lui, ha riprodotto alcune parti in maniera molto molto fedele e ringrazio ancora Goldy per averci dato l’occasione e gli studi del suo originale.
Sono onesta nel dire che non me ne sono occupata per nulla, all’inizio doveva essere una cosa da fare in due, ma alla fine sono stata troppo presa dai lavori come stylist e per il teatro (e i week end all’estero) che mi hanno impedito di essere partecipe nella realizzazione.

Nella mia tabella di marcia per Georgie sono un pò indietro, ma ho ancora un paio di giorni di tempo per fortuna.

Posterò qualche pezzo prima di partire, anche se alcune immagini le potete già trovare nel mio account di facebook.

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

May 27, 2010

Cercasi consigli per set

Filed under: Uncategorized — Tags: , — NadiaSK @ 2:29 am

Ultimamente sono molto presa da diverse cose (ovvero lavoro, loft, salute), ma nonostante questo vorrei dedicarmi un pò ai set da fare sul sito.

Lo so che lo aggiorno con poca frequenza, ma quest’estate spero di fare qualche bel photoset.
Primo tra tutti il mio ultimo lavoro, ovvero l’elfa di Lineage.
Poi mi piacerebbe anche fotografare nuovamente Lia e fare il set anche della versione bianca (anche se devo rifare le maniche a causa di un incontro ravvicinato con della candeggina profumata rosa).
All’appello non mancheranno Miku versione Black Rock, Yoko in coppia con Matteo (appena il grande Stante mi consegna l’arma e se riesco a trovare un paio di occhiali >_<), Lightning, Yukari, Sailor Moon, Evelyne….
Qualcuno ha voglia di consigliarmi dei bei posti per fare le foto?
Per Lia ho già deciso che sfrutterò un cimitero e Miku una specie di discarica…. per gli altri brancolo nel buio. Ho solo delle idee in linea generale.
Per esempio per l’elfa vorrei trovare una distesa verde, simile alle foto che ho pubblicato su facebook. Anche per Lightning pensavo a qualcosa di naturale o qualcosa di estremamente futuristico…

Mi date una mano?

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

May 19, 2010

Filed under: Uncategorized — NadiaSK @ 8:33 pm

Ci sono dei giorni purtroppo in cui tutto sembra andare male.

E’ strano che io faccia fatica a parlare delle mie cose con gli amici più cari e invece con persone conosciute da poco riesca a sciogliermi più facilmente. Forse penso che non avendo ancora un rapporto profondo loro non si preoccupino troppo per me, forse perchè a volte si sente solo il bisogno di scrivere a qualcuno che non vediamo o sentiamo tutti i giorni e che quindi non ci ricordi le cose che non vanno e che non capiscano che dietro il va tutto bene si nasconde una bugia.

Questi momenti capitano e a volte io sono troppo cristallina per fare finta di niente.

C’è chi è in grado di indossare una maschera e sorridere. Io sono solo in grado di tenermi tutto dentro.
Le cose passano e si superano sempre. Le cose gravi sono ben altro nella vita. Almeno questo l’ho imparato sulla mia pelle e nella sfiga ne sono grata.
Troppo sono cambiata negli anni. Forse sono cresciuta. Forse ho imparato a vedere le cose sotto un’altra luce. Ma io trovo sempre il lato positivo di tutto. Perchè questo tutto mi ha portato a essere come sono ora. Che io mi piaccia o no.

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

March 30, 2010

The Last Supper

Filed under: Uncategorized — Tags: , , , , — NadiaSK @ 5:00 pm

the last supper

the last supper

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

November 26, 2009

Filed under: Uncategorized — NadiaSK @ 8:56 pm

E’ in questi momenti che il desiderio di averti qui si fa ancora più forte.
Quando tutto intorno mi sembra così fragile e così debole.
A volte mi guardo riflessa allo specchio e vedo i tuoi lineamenti e mi chiedo se ho solo un decimo del tuo cervello. A volte vorrei essere com’eri tu, a volte quest’idea mi fa paura.
Vorrei che fossi qui, per dirti di guardarmi, per dirti di credere in me e di guidarmi, per darmi quella forza che a volte perdo. Quella forza che mi veniva da dentro proprio perchè a volte io non esistevo e volevo urlarti Ehy sono qui.

Ma tu non ci sei più e queste lacrime non la vogliono smettere di cadere.

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

uffa

Filed under: Uncategorized — NadiaSK @ 12:41 am

Mi sono accorta che la maggior parte di quelli che considero i miei “migliori” cosplay, non sono mai stati fotografati e alcuni ho paura non avranno mai posto in questo sito.
Purtroppo io dedico molto tempo a cucire, ormai lo sanno anche i sassi che mi piace e blablabla e quasi per assurdo non riesco invece a trovare il tempo di scattare due foto.
Spesso mi sembra brutto rinchiudere alcuni cosplay in un paio di scatti in casa (perchè io le foto le faccio in casa, sposto il divano, metto un telo e via, senza tanti artefici).
Vorrei farli in esterna, ma una cosa del genere mi prende molto tempo (a meno che non siano adatti da farli nel mio garage, come Suigintou).
Costumi come Ashlotte di Soul Calibur, Yukari di Paradise Kiss, i costumi di Romics di Five Star Stories e Macha di Hack, quelli del WCS come Eon, Ultima di Final Fantasy, quelli di questa Lucca…. solo per citarne alcuni….

Insomma alla fine per caso o per altro riesco a fotografare solo i miei cosplay più semplici, quelli che se anche non nel contesto non importa… E mi dispiace proprio tanto.

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

November 8, 2009

Non so da dove cominciare

Filed under: Uncategorized — NadiaSK @ 4:32 am

Questo post nasce dopo un’attenta riflessione che ho bisogno di elargire…

In realtà non so neanche da dove cominciare.
Sono stata spesso giurata e ultimamente mi sono ritrovata a selezionare alcuni dei team che hanno partecipato o che parteciperanno al World Cosplay Summit.
Sapere di essere in giuria per una cosa tanto attesa mi ha sempre messo un pò di ansia. Ci sono passata anche io dall’altra parte e soprattutto vengo da una realtà dove i giurati vengono sempre presi come caprio espiatorio dopo ogni Romics.
L’ho scoperto sulla mia pelle lo scorso anno quando vennero selezionati Elena e Marco e ancora mi ricordo alcune chattate su msn infuocate di persone che non avevano vinto l’agognato biglietto.
Insomma, in Italia è molto sentito.
Ho giudicato in Messico dove, magari solo apparentemente, le cose sembrano diverse e più volte ho nominato le loro selezioni come un esempio…
Essere una giurata mi ha anche fatto capire la differenza di giudizio che ogni stato o persona può dare. Noi per esempio preferiamo avere costumi chiamiamoli “grossi” da accompagnare ad una performance di livello, anche se non sempre ci riesce. Da altre parti invece predilogono costumi più semplici, ma ben fatti, ma con una performance bellissima. (un esempio perfetto sono i koreani):

Ma non voglio divulgarmi troppo.
Oggi insieme ad altre tre persone ho scelto i prossimi rappresentanti danesi.
Tutto questo sproloquio è stato fatto per farvi capire come io mi sentissi. In Danimarca non ci sono moltissimi team che provano a partecipare. Magari il livello non è altissimo come il nostro. Ci sono dei cosplayer favolosi, ma altri sono ben lontani dagli standard a cui noi siamo abituati.
Due sono stati i team che ci hanno colpito e che hanno spaccato a metà la giuria, fino a quando non ci siamo decisi all’umanità.

Cos’è il WCS? le olimpiadi del cosplay come amiamo chiamarle noi, o per lo meno la maggior parte, oppure è come dicono i giapponesi un modo per far incontrare cosplayer di diverse nazioni? Soprattutto, cos’è per me?
Io vi posso dire cos’è stato. Io volevo vincere in Giappone, (in realtà volevo vincere il premio Brother per avere una macchina da cucire gratis), ma comunque volevo distinguermi. Lo vedevo come un modo per dire al mondo: “Ehy sono qui”
Un contest più figo perchè ci sono cosplayer stranieri che non conosci e con cui fare amicizia, ma sempre un contest.
Dopo la prima sera, quando ti rendi conto che gli altri sono come te, che anche loro hanno passato le giornate (e/o nottate) a cucire e che anche loro voglio fare del loro meglio, allora inizi a vedere il World Cosplay Summit in una maniera ancora più diversa.
Non importa la vittoria. Certo se c’è anche quella è meglio, ma quello che poi ti entra dentro nel cuore non ti abbandona mai, che tu sia primo o che tu sia arrivato ultimo.
E sono veramente contenta di essere capitata in un anno bellissimo.
Ricordo ancora una frase di MatteoSK quando la sera prima della finale era con noi a bere in un pub. E ci vedeva ridere e scherzare “Hai trovato il tuo mondo. Neanche nel mondo dei sogni chi concorre per la selezione al Romics, farebbe come voi adesso, a meno che non sia per avvelenare l’altro.” Ed è vero. Non prendiamoci per il culo.
Io ho l’arroganza di dire che secondo me ci sono cosplayer bravissimi in Italia che però non se lo meriterebbero di andare. Certo questa è solo la mia personale opinione e nulla vieta che io possa cambiarla da un momento all’altro.
Davanti a me oggi si sono presentate due immagini.
L’immagine di una persona che vuole il World Cosplay Summit, lo vuole per l’orgoglio, lo vuole per la fama. E pensa a cosa fare o non fare per vincere e cosa fare per sentirsi più grandi.
E l’immagine di chi invece ha pieno dentro di sè il motivo per cui tutti noi abbiamo cominciato, per divertirci. Per passione. Per amore.
Queste sono cose che io sento dentro di me, sempre. Ma ad un certo punto mi sono fatta un esame di coscienza per capire io da che parte sono.
E non sono riuscita subito a darmi una risposta. Perchè io amo il cosplay, tantissimo. Amo fare costumi sempre più difficili, amo mettermi alla prova.
Ma lo spirito del cosplay, che qui in Italia si dice che non esiste ed è solo una favola. Beh io quello sento di avercelo.
Ma a volte c’è anche la voglia di dimostrare agli altri di essere in grado, di saper fare bene tutto quello in cui si prova.
E penso che forse noi italiani non abbiamo proprio capito un cazzo nel dare sempre l’importanza ai costumi più difficili e più maestosi e abbiamo sempre prediletto chi durante le selezioni di distingueva come originalità o costume più difficile.
Parliamoci chiaro: in un contest con due team, uno dei cavalieri e uno di Haruhi, il secondo non verrebbe mai e dico mai preso in considerazione.
Ecco io ora penso che questo sia completamente sbagliato.
Io penso che si dovrebbe smettere di dare il miglior cosplay a qualcuno che non fa una performance, credo che dovremmo iniziare a imparare anche noi da chi invece pensa che la parte play sia tanto importante come la parte costume.
Credo che in Italia molti di noi facciano cosplay per la fama e non sanno manco chi è il personaggio di cui hanno cucito (o comprato) il costume.
Credo che oggi il mio cuore abbia fatto una scelta, o meglio, abbia rispolverato emozioni che io non dimenticherò mai.
Credo che tutti noi, almeno per un secondo, si debbano chiedere il perchè fanno cosplay e si diano una risposta sincera, almeno con se stessi.

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

November 3, 2009

Picture of the Week

Filed under: Uncategorized — NadiaSK @ 2:46 am

Lineage Rah

Ed ecco i video della domenica:

Performance e premiazione

a presto con un post di recensioni e commenti^^

Post to Twitter Post to Digg Post to Facebook Post to MySpace

You should follow me on twitter and subscribe to this blog rss feed.

Newer Posts »

Powered by WordPress

Twitter links powered by Tweet This v1.6, a WordPress plugin for Twitter.


desing & making: Petra Lucchini